Spread the love

Questo è il caso di una giovane pianista che accusava fenomeni di ansia grave ogni volta che doveva esibirsi in pubblico o sostenere esami all’università. L’ansia non le permetteva di essere presente e rilassata al momento del concerto, al punto tale da impedirle di suonare completamente il suo pezzo in pubblico. 

Dal colloquio era emerso che la madre della giovane era particolarmente ansiosa, perché prima della sua nascita, c’era stata una sorellina che era morta in tenera età e quindi la madre trasferiva sulla figlia le sue preoccupazioni, proteggendo la figlia eccessivamente. Questo tipo di genitore in psicologia è chiamato genitore “incombente”. Il bambino non essendo in grado di gestire l’eccessiva stimolazione della madre, ha un alto livello di ansia, che successivamente trasferisce su altre persone (a livello inconscio) che sono viste come potenziali invasori e come minaccia al fragile senso del sé. Se la madre non è in grado di consolare il bambino vittima del malessere, il bambino può anche provare una forte rabbia nei confronti di lei.

Ho consigliato alla giovane di scrivere in un diario ciò che ricordava della sua infanzia, che sarebbe emerso durante l’utilizzo dei rimedi.

I rimedi testati per lei erano: la tintura di camomilla spagyrica ed i fiori australiani Dog Rose, Philotheca e Sturt Desert Rose e prima del concerto una miscela di melissa, camomilla e valeriana spagyrici ad un dosaggio alto. Il concerto andò benissimo e riuscì ad essere presente fino alla fine dell’esibizione.

Avendo anche alcune intolleranze e allergie primaverili, successivamente le ho consigliato di prendere Ribes Nigrum macerato glicerico spagyrico con aggiunta del fiore australiano Dagger Hakea. Mentre prendeva questi rimedi è emersa molta rabbia e la consapevolezza che le sue insicurezze nascevano dal rapporto iperprotettivo che la madre aveva nei suoi confronti. Per sfogare questa rabbia, scrisse parecchie pagine sul suo diario e fece molto sport. L’utilizzo di questi rimedi ha attenuato le allergie e le intolleranze al punto da rendere superfluo l’utilizzo degli antistaminici.

Per continuare a drenare il risentimento rimosso nei confronti della madre, le ho consigliato di prendere il macerato glicerico spagyrico di Rosmarino, che ha un’azione più delicata nella fase in cui emerge il risentimento.

Infine, siccome soffriva da sempre di incubi notturni le ho consigliato le seguenti essenze floreali australiane: Fringet Violet, Angelsword, Grey Spider Flower ed il fiore di Bach Aspen. E la melissa spagyrica composita. Da quando assume questi rimedi il suo sonno è molto più sereno.